Primo Seminario di INVESTinIT Lab, il laboratorio per orientare e sostenere la realizzazione di investimenti pubblici

SDA Bocconi e Cassa Depositi e Prestiti uniti per migliorare gli investimenti nella riqualificazione del patrimonio immobiliare nell’efficienza energetica in Italia

SHARE SU

Il 7 luglio 2022 si è svolto il primo incontro tematico di INVESTinIT Lab dedicato alla riqualificazione del patrimonio immobiliare pubblico e agli investimenti per migliorarne l’efficienza energetica.

INVESTinIT Lab, sotto la direzione scientifica di Veronica Vecchi, Professor of Practice of Business Government Relations, è il laboratorio di ricerca e sviluppo culturale e manageriale che SDA Bocconi ha avviato, con la partnership strategica di Cassa Depositi e Prestiti, con l’obiettivo di orientare e sostenere la realizzazione di investimenti pubblici.

INVESTinIT Lab individua metodi collaborativi e modelli operativi di investimento in grado di generare un valore reale nel lungo periodo per la sostenibilità finanziaria e per il valore ambientale, sociale ed economico. Questo modello è possibile solo se gli uffici della pubblica amministrazione possono assumere il ruolo di quello che la Prof. Vecchi chiama "acquirente o buyer sofisticato".

I seminari tematici in presenza, i webinar e i materiali di studio basati su analisi dei dati e raccolta di casi di studio, sono tutti strumenti che INVESTinIT Lab mette a disposizione degli uffici della pubblica amministrazione, in particolare gli enti locali e le aziende sanitarie, e per gli operatori economici.

Nel corso del primo seminario, Lorenzo Motta, Junior Lecturer di Government, Health and Not for Profit presso la SDA Bocconi, ha presentato i dati relativi al patrimonio immobiliare di enti locali e aziende sanitarie, rispettivamente proprietari di 734mila edifici i primi e 17mila le seconde. Si tratta di immobili obsoleti, il 50% dei quali è stato costruito prima del 1970.

Dal 2008 al 2022, i dati del CUP (Codice Unico di Progetto), ha proseguito nell’analisi Niccolò Cusumano, Associate Professor of Practice of Business Government Relations, hanno dimostrato che Comuni e Aziende Sanitarie hanno investito per rendere i propri immobili più efficienti dal punto di vista energetico rispettivamente 17,4 e 1,6 miliardi di euro. Sono stati spesi infine, 2,1 miliardi per l'installazione di pannelli solari e sistemi solari termici sugli edifici pubblici “Pensate cha sanità da sola consuma quanto le scuole e gli edifici della pubblica amministrazione messi insieme” ha dichiarato Cusumano, che poi ha aggiunto: “secondo l'ENEA, per fare un paragone, in Italia sono stati investiti 53 miliardi di euro per rendere più efficienti gli edifici residenziali tra il 2005 e il 2020.”

Quali sono stati gli effetti sui consumi energetici di comuni e aziende sanitarie?
Nonostante questi investimenti, comunque molto polverizzati, di valore medio compreso tra i 500 e i 700 mila euro, la spesa per consumi energetici è rimasta pressoché invariata nel corso degli ultimi anni. Con i prezzi dell’energia elettrica e del gas triplicati nel corso dell’ultimo anno, la questione energetica assume un impatto significativo sotto il profilo economico oltre che ambientale.

Veronica Vecchi, Professor of Practice di Government, Health and Not for Profit presso la SDA Bocconi, ha poi discusso le possibili strategie e i modelli di finanziamento e operativi che potrebbero potenziare gli investimenti in efficienza energetica, compresi quelli nella pubblica amministrazione, che è diventata un esempio di strategie di sostenibilità "entry level" delle imprese private in cui il report sulle emissioni scope 1 è un parametro sempre più comune di valutazione delle performance non finanziarie per gli investitori ESG (environment, society & governance).

Nonostante il miglioramento dell'efficienza energetica sia uno dei progetti di investimento più ammissibili attraverso i partenariati pubblico-privati (PPP), rimane una soluzione poco utilizzata. Nella seconda parte del seminario, Vecchi ha discusso la differenza tra PPP e contratto.

A seguito della presentazione di Gianluca Manca sugli strumenti finanziari più importanti per la pubblica amministrazione l’evento si è concluso con un intenso dibattito con e tra i partecipanti che hanno condiviso esperienze, opportunità e problematiche da affrontare e risolvere, grazie anche agli strumenti messi in campo da INVESTinIT Lab.


SDA Bocconi School of Management

News Correlate

19 settembre 2022
Programmare e gestire i fondi comunitari
Programmare e gestire i fondi comunitari
SDA Bocconi Insight - Scaffale - V. Vecchi, N. Cusumano
Scopri di più
14 luglio 2022
Il circolo virtuoso tra ricerca, formazione e ...
Il circolo virtuoso tra ricerca, formazione e innovazione manageriale: il caso dei servizi abitativi in EMMAP
Scopri di più
11 luglio 2022
EMMAP nella capitale del multilateralismo per ...
EMMAP nella capitale del multilateralismo per affrontare le nuove sfide della PA
Lo study tour conclusivo a Ginevra
Scopri di più