L'Italia, un terreno fertile per il Fintech

SHARE SU

SDA Bocconi ha ospitato un importante evento che ha visto come protagonisti una selezione del meglio dell'industria del Fintech, organizzato nell'ambito delle attività extra-curriculari del 1-year full time Master in Corporate Finance (MCF).

L'evento dal titolo "Fintech: making money, creating social wealth" aveva l'obiettivo di riunire alcuni dei principali attori della scena italiana del Fintech. Il panel di relatori era composto da operatori che svolgono attività "hands on" nella creazione o nel finanziamento di iniziative Fintech. L'evento è stato organizzato in collaborazione con HUB 39, un'associazione italiana che sta creando una rete di professionisti e aziende in tutto il mondo per favorire le opportunità di internazionalizzazione del sistema imprenditoriale italiano. Giulio Centemero, fondatore e presidente di HUB 39, ha evidenziato le potenzialità dell'ecosistema italiano e ha affermato che "l'Italia ha molte conoscenze e opportunità da offrire, e questo potrebbe servire come terreno ideale per le industrie ad alta intensità di conoscenza a livello mondiale”. Centemero ha sottolineato che le grandi organizzazioni tradizionali stanno facendo sempre più scouting nell’industria del Fintech e HUB 39 funge da nodo ideale per congiungere ricercatori, startupper, professionisti del Fintech con entità industriali affermate.

Centemero ha anche sottolineato l'importanza del Fintech nel migliorare l'inclusione finanziaria della popolazione sia nei mercati sviluppati sia in quelli in via di sviluppo. I relatori che sono poi intervenuti sul palcoscenico dell'evento rappresentavano diversi segmenti del mondo Fintech: nuovi servizi bancari basati sulla tecnologia digitale, piattaforme di prestito peer-to-peer, criptovalute, big data analytics e venture capital nel Fintech.

Matteo Arpe, CEO di Tinaba e alumno Bocconi con una lunga e fortunata carriera in alcune importanti banche d'investimento italiane, ha intrattenuto il pubblico con la sua visione sul futuro del banking e il nuovo modello di servizi finanziari introdotto da Tinaba. Ha sottolineato il cambiamento del paradigma in cui le banche non sono più viste come istituzioni "chiuse" e burocratiche, ma si stanno trasformando in piattaforme "aperte" e accessibili di servizi integrati, grazie all'applicazione delle tecnologie digitali. Tinaba sta crescendo a un ritmo rapido offrendo ai suoi clienti un dispositivo "completo" che facilita i pagamenti, le campagne di crowdfunding e le esperienze di acquisto. Daniele Loro, CEO di Prestiamoci, ha presentato la piattaforma Prestiamoci, il principale fornitore di soluzioni di prestito peer-to-peer in Italia. Prestiamoci è l'unica piattaforma in Italia registrata come società finanziaria regolamentata e consente ai mutuatari di vendere i loro prestiti sul mercato secondario senza incorrere in costi di transazione. Lo scorso anno la piattaforma ha conosciuto un rapido aumento dell'utilizzo dovuto alle innovazioni introdotte dal sistema normativo italiano e al ruolo dei Piani Individuali di Risparmio (PIR), uno schema di investimento che facilita il flusso del risparmio privato verso i titoli corporate. "Crediamo che raggiungeremo il pareggio già nel 2018", ha commentato Daniele Loro.

A seguire i relatori sono stati Simone Monetti e Federico Pecoraro, due giovani imprenditori italiani che hanno fondato Chainblock, una società attiva nella promozione di soluzioni per la diffusione e l'uso di criptovalute. Il loro intervento ha colpito fortemente l'attenzione dei partecipanti quando hanno mostrato al pubblico un nuovo modello di bancomat che converte banconote in euro in criptovalute. La loro presentazione è stata poi seguita dall’intervento di Marcello Sala, un esperto investitore italiano nel campo del Venture Capital che oggi ricopre il ruolo di Presidente di Apis Partners, una società internazionale di Venture Capital che investe in iniziative Fintech. Sala ha sottolineato che il Fintech è un settore “a doppia faccia” perché mescola le opportunità di business con il benessere sociale. "Ovviamente siamo un'organizzazione for profit, ma un importante sottoprodotto di investimento nel Fintech è l'inclusione finanziaria e la protezione dei consumatori", ha dichiarato Sala. Successivamente, Alberto Dell'Acqua, Direttore del Master in Corporate Finance e moderatore dell'evento, ha presentato Alidat, una piattaforma innovativa che fornisce dati sulle performance di asset manager e fondi nel settore degli investimenti alternativi (Private Equity and Venture Capital, Real Estate funds, Hedge Funds, Infrastrutture) a livello mondiale.

Alidat è stata sviluppata da Fabio Zocchi, ex studente Bocconi, che ha deciso di raccogliere la sfida di sviluppare un database completo sugli investimenti alternativi dopo aver sperimentato le difficoltà della raccolta manuale dei dati necessari per la sua tesi di laurea. Dopo alcuni anni dalla laurea e con l'aiuto di Andrea Ardemani, sviluppatore di software con una lunga esperienza nel campo della programmazione e co-fondatore di Alidat, Fabio è stato in grado di creare una piattaforma che tiene traccia di oltre 1.900 fondi in tutto il mondo con oltre 74.000 data points sulle performance dei fondi (IRR, investment e cash multiple). La piattaforma Alidat ora può soddisfare le esigenze di asset managers, private bankers e family office nonché fondi sovrani di investimento. Dall'anno scorso la piattaforma è stata anche adottata dal Master in Corporate Finance di SDA Bocconi per formare gli studenti sulla gestione di portafogli di asset class alternative.
             
SDA Bocconi School of Management

News Correlate

24 giugno 2021
Guerra: la leadership è ascolto e direzione ...
Guerra: la leadership è ascolto e direzione d’orchestra
EMF - Executive Master in Finance Leader Series
Scopri di più
26 maggio 2021
Ronca: la finanza e la creazione di valore ...
Ronca: la finanza e la creazione di valore nella trasformazione di carriera
EMF - Executive Master in Finance CFO Series
Scopri di più
24 maggio 2021
Perché l’EBITDA è meglio della crescita
Perché l’EBITDA è meglio della crescita
SDA Bocconi Insight - Sotto la Lente
Scopri di più