Innovazione e impatto, il MIHMEP condivide il successo del Vivisalute Award 2021

Premiati 5 Alumni del Master of International Health Care Management, Economics and Politics

SHARE SU

Fare la differenza per la salute e la vita delle persone. Se c’è un comun denominatore tra i progetti premiati lo scorso 16 novembre dal Vivisalute Award – che si tratti di una app che coinvolge i pazienti per la raccolta di dati nei trial clinici o di un rivoluzionario sistema di nanoparticelle per il rilascio di farmaci nell’organismo, o ancora dell’assistenza dei malati inguaribili – questo lo è sicuramente. Ma non è l’unico: l’altro punto in comune si chiama MIHMEP - Master of International Health Care Management, Economics and Politics ed è il percorso formativo che accomuna ben cinque delle persone premiate.

Il Vivisalute Award è un premio conferito a persone, imprese, associazioni, enti pubblici e privati che si sono distinti per attività che generano valore sociale nel campo della ricerca, della sostenibilità, della tutela della salute e dei servizi socio-assistenziali. Quest’anno tre dei progetti selezionati vedono appunto la partecipazione diretta – come ideatori, fondatori e organizzatori – di alumni di diverse edizioni del MIHMEP: 

  • L’App PatchAI, creata da Alessandro Monterosso, Filip Ivancic e Kumara Prasad Palanivel (MIHMEP 2017) fondatori della omonima startup di digital health – recentemente acquisita dalla multinazionale farmaceutica Alira Health – che progetta soluzioni digitali intelligenti per coinvolgere attivamente i pazienti nei loro percorsi di cura. L’app PatchAI è una sorta di assistente virtuale del paziente che, grazie alla raccolta di dati clinici e all’interazione in tempo reale, favorisce l’adesione ai protocolli terapeutici e quindi migliora le condizioni di salute del paziente stesso, e fornisce informazioni utili alla ricerca clinica.
  • Francesco Bracotti (MIHMEP 2020 e attualmente nell’area Oncologia di GlaxoSmithKline Italia) per la sua invenzione delle NanoMug, le nanoparticelle-vettori per veicolare meglio i farmaci all’interno dell’organismo. Sia Bracotti che Monterosso sono stati anche inclusi dalla rivista Forbes Italia tra i 100 under 30 più influenti del nostro Paese nel 2020.
  • Maddalena Floriani (MIHMEP 2017), terza generazione alla guida della Fondazione Floriani, premiata nella categoria “Impatto sociale” per il lavoro svolto dalla Fondazione nell’assistenza dei malati inguaribili e nella diffusione delle cure palliative, che affrontano tutti gli aspetti della sofferenza del malato, non solo fisica ma anche psicologica, spirituale e sociale.

Il Vivisalute Award viene attribuito da un Comitato scientifico composto da Dea D’Aprile, Presidente di Vivisalute Lombardia e Rettore dell’Università Popolare di Milano Unimeier, Elio Borgonovi, Presidente del CERGAS, ed Elena Gelosa, Direttore della Bocconi Alumni Community.

“Per un giovane avere come modello aspirazionale qualcuno che ha prodotto, che produce e produrrà cambiamenti tangibili per la salute delle persone è qualcosa che fa diventare migliori come professionisti e come persone”, ha affermato Bracotti con riferimento all’impatto “formativo” di questo premio, ma anche alla sua esperienza di studente MIHMEP.



SDA Bocconi School of Management

News Correlate

15 gennaio 2022
Svolte: così SDA Bocconi e Corriere ...
Svolte: così SDA Bocconi e Corriere raccontano come la formazione trasforma vite e aziende
Scopri di più
22 novembre 2021
Supportare il sistema salute attraverso la ...
Supportare il sistema salute attraverso la co-creazione di valore.
Il percorso di change management di Boheringer Ingelheim con SDA ...
Scopri di più
18 ottobre 2021
Pogutz, le molte dimensioni (concrete) della ...
Pogutz, le molte dimensioni (concrete) della sostenibilità
Due incontri sul tema
Scopri di più

Programmi correlati

DIREZIONE GENERALE E SUCCESSO DELL'IMPRESA Consolidare la leadership affrontando il cambiamento aziendale
  • Data inizio
  • Durata
  • Formato
  • Lingua
  • 10 nov 2022
  • 6 giorni
  • Class
  • Italiano

Rendere sempre più incisiva l’azione del direttore generale, definire gli obiettivi di performance, prendere decisioni efficaci e rafforzare la sua leadership.