Un nuovo sistema economico per la Luna

Un accordo SEE Lab-European Space Resources Innovation Centre (ESRIC)

SHARE SU

Stabilire una presenza umana sulla Luna è diventato uno dei principali obiettivi dell'esplorazione spaziale. In questo contesto, abbiamo la responsabilità di integrare la sostenibilità tra i fondamenti delle attività e dei progetti che riguardano le risorse spaziali. Promuovere la collaborazione tra agenzie spaziali, scienziati, esperti di regolamentazione e aziende private di tutto il mondo è la base di questo impegno.

 

È ampiamente riconosciuto che affidarsi esclusivamente alle risorse della Terra non è fattibile a lungo termine a causa dei costi elevati e dell'esaurimento delle risorse terrestri. Risulta quindi evidente che lo sfruttamento delle risorse locali, presenti nello spazio e sulla Luna, può essere un fattore abilitante e, a lungo termine, il catalizzatore di un nuovo sistema economico.

 

È questa la prospettiva che rende importante l’accordo di collaborazione, presentato nel corso della Space Resources Week 2024 di Lussemburgo, tra lo Space Economy Evolution Lab (SEE Lab) di SDA Bocconi e l’European Space Resources Innovation Centre (ESRIC), un centro di ricerca e sviluppo delle tecnologie per le risorse spaziali (minerali, ghiaccio, gas), costituita della Luxembourg Space Agency (LSA) e del Luxembourg Institute of Science and Technology (LIST) in partnership strategica con l’European Space Agency (ESA).

 

“ESRIC ha una grande esperienza tecnologica, con tanto di facilities per simulare sulla Terra l’estrazione di risorse in ambiente lunare, mentre noi abbiamo una expertise economico-finanziaria, accoppiata ad una profonda conoscenza anche della geopolitica dell’esplorazione spaziale,” afferma Simonetta Di Pippo, Direttrice del SEE Lab. “Accanto alle agenzie, il ruolo dei privati nell’esplorazione spaziale cresce sia in termini di investimenti sia di potenziali ritorni. In un contesto simile, le competenze di ESRIC e di SEE Lab sono chiaramente complementari.”

 

“Creare sinergie per sostenere l'economia delle risorse spaziali è essenziale, poiché l'esplorazione spaziale deve affrontare non solo sfide scientifiche e tecnologiche, ma anche legali e commerciali,” dice Kathryn Hadler, Direttrice di ESRIC. “Le due entità apportano competenze e prospettive uniche che, se combinate, possono creare sinergie volte a sostenere e far progredire l'economia lunare.”

 

“Il SEE Lab ha cominciato a occuparsi di estrazione mineraria sulla luna nel 2019, con una pionieristica conferenza organizzata da Andrea Sommariva,” ricorda Mattia Pianorsi, il ricercatore del SEELab che ha presentato l’accordo alla Space Resources Week in Lussemburgo il 27 marzo (nella foto sopra con Kathryn Hadler), “e oggi raccogliamo il frutto del suo lavoro e di un impegno di lungo periodo .”

 

SDA Bocconi School of Management

News Correlate

19 maggio 2024
SDA Bocconi tra le migliori 10 scuole al ...
SDA Bocconi tra le migliori 10 scuole al mondo nei Ranking di Formazione Manageriale del Financial Times
Scopri di più
14 maggio 2024
SDA Bocconi celebra i 25 anni del MIHMEP: un ...
SDA Bocconi celebra i 25 anni del MIHMEP: un viaggio attraverso l’innovazione e la Community
Master of International Healthcare Management, Economics and ...
Scopri di più
13 maggio 2024
Come affrontare le sfide della transizione
Come affrontare le sfide della transizione
La Repubblica - SDA Bocconi
Scopri di più