Baglieri: ripartire dalle competenze

Parlano i protagonisti della nuova squadra SDA Bocconi

SHARE SU

La competenza come vero bene-rifugio: è la principale lezione che ci lascia la crisi globale generata dalla pandemia. Competenze verticali, specialistiche, certo, per essere in grado di dare sempre risposte veloci e innovative, in grado di gestire le discontinuità. E competenze “relazionali”, tipiche di un modello di leadership positiva per affrontare lo scenario di incertezza e volatilità che si prefigura. È questa la visione di Enzo Baglieri, nuovo Associate Dean per la Divisione Master di SDA Bocconi, che proprio sulle competenze manageriali ad ampio raggio e sulla creazione di un modello di leadership orizzontale ha ridisegnato i programmi Executive MBA che SDA Bocconi eroga a Milano e a Roma e di cui è stato Direttore fino a dicembre scorso. Con lui abbiamo parlato delle prospettive post-Covid per la formazione post-universitaria.

Quali sono le principali direttrici di cambiamento della formazione manageriale?

“Una trasformazione già in atto, che l’emergenza sanitaria ha accelerato, è sicuramente la presenza sempre più consistente del digitale. La parola d’ordine è ibridazione: dei modi di erogazione, dei metodi didattici e in certa misura anche dei contenuti. L’online affiancherà sempre di più la didattica tradizionale in presenza, moltiplicando le possibilità di fruizione, rendendo raggiungibili target più ampi, alleggerendo gli spazi fisici e la logistica; insomma, eliminando alcuni vincoli strutturali. Non sostituirà tuttavia mai la didattica frontale nei nostri programmi master, perché la relazione diretta e quella che io chiamo “la temperatura emotiva” dell’aula sono fattori fondamentali del processo di apprendimento”.

Anche sul versante dei contenuti, pur restando intatto lo “zoccolo duro” delle conoscenze specialistiche che caratterizzano ciascun nostro percorso formativo, i programmi dovranno aprirsi alle nuove istanze. “Tra le principali vedo l’impatto trasformativo delle tecnologie nei modelli di business”, continua Baglieri, “così come il tema della sostenibilità, che riguarda la responsabilità sociale d’impresa ed è oggi un fattore competitivo, trasversale a tutti i settori industriali e finalmente incorporato nei principali fondamentali della finanza e della valutazione d’azienda”. L’emergenza sanitaria globale ha evidenziato un’altra dimensione fondamentale: “la rilevanza della collaborazione tra pubblico e privato nelle dinamiche economiche, che rende il sistema più resiliente agli eventi non prevedibili e alle crisi. È un modello destinato a svilupparsi in molti campi ben oltre l’emergenza Covid”.
 

Quale sarà la priorità della nuova Divisione Master?

“Può sembrare enfatico ma credo, soprattutto considerando il periodo in cui ci muoviamo, che il compito della formazione manageriale sia quello di diffondere e sviluppare le competenze necessarie a far ripartire il Paese e il mondo”. Una sfida che, secondo Baglieri, impone alla business education un requisito fondamentale: “la possibilità di rendere le competenze acquisite in aula rapidamente utilizzabili sul campo, nella vita professionale, soprattutto in momenti di crisi che richiedono una forte capacità di reazione all’inatteso”.

E quale credi che sia il contributo personale principale che darai al tuo nuovo ruolo?

“Io provengo dalla vecchia scuola, dove la leadership la si insegna e la si impara con l’esempio, quello dei ‘maestri’”, conclude Baglieri. “Io credo nel valore dell’impegno costante, nella passione per il lavoro e nel ruolo della squadra. Vorrei che si percepisse sempre di più che i risultati ottenuti finora dai nostri programmi master, che si collocano ai massimi vertici dei ranking internazionali, e quelli che otterremo ancora, sono sempre il frutto di un’alleanza tra tutti i membri della comunità di SDA Bocconi, che è fatta della faculty, dallo staff e da tutti gli studenti che ci scelgono e affidano a noi una parte importante della realizzazione dei loro sogni”.



SDA Bocconi School of Management

News Correlate

17 marzo 2021
Cavaggioni, la sfida della leadership ...
Cavaggioni, la sfida della leadership “delocalizzata” ai tempi del Covid
Un incontro con i partecipanti GEMBA ed EMBA
Scopri di più
23 febbraio 2021
Innovazione sostenibile: la lezione del ...
Innovazione sostenibile: la lezione del settore automotive
SDA Bocconi Insight - Sotto la Lente
Scopri di più
23 febbraio 2021
Cillo: mirata, innovativa, applicabile. La ...
Cillo: mirata, innovativa, applicabile. La sfida della ricerca al tempo dei big data
Parlano i protagonisti della nuova organizzazione SDA Bocconi
Scopri di più

Programmi correlati