EMMIO per la “buona gestione” nelle Organizzazioni Internazionali

SHARE SU

SDA Bocconi School of Management ha avuto il privilegio di ospitare Lamberto Zannier, Segretario Generale dell'OSCE - Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa - in occasione dell'apertura del Executive Master in Management of International Organizations (EMMIO).

Nel suo intervento, il Segretario Generale ha sottolineato l'importanza e la necessità, per i principali player del settore dello sviluppo internazionale, di lavorare con un approccio sinergico e collaborativo al fine di affrontare efficacemente la molteplicità di sfide complesse, globali e transnazionali che riguardano tutti noi - dai cambiamenti climatici, ai disastri e ai movimenti su larga scala di persone, all’aumento delle disparità economiche.

Lamberto Zannier ha osservato che, in questo contesto, è fondamentale un continuo investimento nel sistema multilaterale. Se da un lato l'Agenda 2030 e i Sustainable Development Goals (SDGs) rappresentano una chiara tabella di marcia per l'azione concreta, nondimeno si rendono necessarie la costruzione e la promozione di che mettano a sistema attori pubblici e non, oltre che la mobilitazione di idee e risorse da partner non tradizionali quali città, settore corporate, settore filantropico e istituzioni finanziarie. Le organizzazioni internazionali hanno bisogno di stabilire se stesse quali catalizzatori dei processi di cambiamento capaci di agire con un approccio sistemico.
Lamberto Zannier ha anche sottolineato l'importanza e la necessità di una 'buona gestione' nelle organizzazioni internazionali. La crescente attenzione da parte dei constituencies rispetto ai temi del “value for money”, dell’aumento della trasparenza e dell’accountability, insieme alla necessità di adottare un approccio di gestione basato sui risultati, mettono le istituzioni internazionali sotto pressione crescente. Una gestione efficace non si fonda unicamente su strumenti e sistemi - si tratta anche di guidare e ispirare gli altri a prendere decisioni creative e coraggiosa che abilitino un percorso di trasformazione dell'organizzazione utile a renderla adatta allo scopo e adattiva alle crescenti aspettative e sfide esterne. Oggi più che mai le organizzazioni internazionali hanno bisogno di leader visionari e di una squadra professionalizzata di manager motivati e ben preparati, in grado di modellare le nostre istituzioni globali.

Infine, Lamberto Zannier ha sottolineato il valore dell’Executive Master EMMIO quale programma utile ad affinare e rafforzare le competenze manageriali in modo sistematico attraverso un approccio personalizzato e hands-on. Sulla base della sua esperienza quale diplomatico e senior executive negli ambiti delle Nazioni Unite e dell'OSCE, il Programma EMMIO include tutti i contenuti essenziali per supportare i propri partecipanti a divenire manager a tutto tondo in grado di sviluppare una visione, abilitare percorsi di innovazione di: modelli di business, modalità di delivery dei programmi e gestione di team multiculturali.

Il Segretario Generale OSCE ha concluso augurando ai partecipanti e alla faculty EMMIO un anno accademico produttivo, con l'augurio che possano contribuire a rafforzare l'efficacia del sistema multilaterale attraverso visioni innovative, pratiche di gestione rinnovate e competenze di leadership “mission-driven” rafforzate.

SDA Bocconi School of Management

News Correlate

30 novembre 2021
Del Punta, CFO Intesa Sanpaolo: la sfida ...
Del Punta, CFO Intesa Sanpaolo: la sfida ambientale e l’auto-regolamentazione
EMF - Executive Master in Finance CFO Series
Scopri di più
30 novembre 2021
Lo shock demografico (forse) inaspettato
Lo shock demografico (forse) inaspettato
SDA Bocconi Insight - Consumi & Costumi
Scopri di più
30 novembre 2021
Media e informazione: alla ricerca della ...
Media e informazione: alla ricerca della fiducia smarrita
SDA Bocconi Insight - Consumi & Costumi
Scopri di più