Claudio Descalzi parla di geopolitica energetica agli studenti del Full-Time MBA

Durante la sessione del Master coordinata dal Prof. Francesco Giavazzi gli studenti hanno avuto l’opportunità di ascoltare uno speech dell’Amministratore Delegato di Eni

SHARE SU

Lo scorso 10 gennaio gli studenti del Full-Time MBA di SDA Bocconi hanno partecipato alla prima di una serie di conferenze pensate per arricchire le lezioni di Macroeconomia tenute dal Prof. Francesco Giavazzi.

Tra i relatori che prenderanno parte all’iniziativa: Francesco Sisci, Senior Researcher presso la Renmin University di Pechino; Nicola Gennaioli, Professore Ordinario di Finanza presso l’Università Bocconi; Valentina Bosetti, Professore Ordinario di Economia presso l’Università Bocconi e Presidente di Terna; Alessandro Aresu, scrittore ed economista; Lucio Caracciolo, Direttore della rivista di geopolitica Limes; Vittorio Colao, ex Amministratore Delegato di Vodafone ed ex Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale; Carlo Favero, Professore Ordinario di Finanza presso l’Università Bocconi. Le conferenze, che si svolgeranno per tutto il mese di gennaio, affrontano una gran varietà di temi, dalla geopolitica dell’energia alla transizione energetica, dall’inflazione ai viaggi nello spazio.

In questo primo incontro, dopo un breve benvenuto da parte di Francesco Billari e Stefano Pogutz – rispettivamente Rettore dell’Università Bocconi e Direttore del Full-Time MBA – Francesco Giavazzi ha introdotto Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni, condividendo i punti salienti della sua ampia e illustre carriera nel campo dell’energia. La sua esperienza, infatti, è in grado di offrire una visione a tutto tondo del settore e introdurre gli studenti ad alcuni elementi chiave dell’attuale evoluzione del mercato energetico.

Durante la conferenza, Descalzi ha illustrato il volatile panorama geopolitico di oggi e le sue sfide multidimensionali, dimostrando come le prospettive future del settore indichino una strada ben precisa: accesso universale all’energia e basse emissioni di carbonio. “Abbiamo dovuto, in modo molto rapido, cambiare le nostre abitudini, implementare la diversificazione geografica, trovare altri canali attraverso cui ottenere l’energia di cui abbiamo bisogno. Per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili, garantendo comunque la stabilità degli approvvigionamenti energetici”, questo il suo commento a proposito delle conseguenze generate dalla guerra in Ucraina.

A seguire, Descalzi ha illustrato il ruolo dei principali attori nel panorama energetico globale e ha mostrato soluzioni energetiche innovative in grado di garantire un maggior equilibrio rispetto alle fonti di approvvigionamento e accelerare il processo di decarbonizzazione.

Infine, la conferenza si è conclusa con alcune domande provocatorie e coinvolgenti che l’Amministratore Delegato di Eni ha rivolto agli studenti (ad esempio, la partecipazione delle aziende energetiche al dibattito sulle policies necessarie a favorire la sostenibilità). In sintesi, il suo intervento ha saputo connettere in modo chiaro le dinamiche geopolitiche con lo sviluppo del settore energetico, fornendo agli studenti una visione articolata ed esaustiva dell’attuale crisi energetica.


SDA Bocconi School of Management

News Correlate

19 aprile 2024
Design e formazione: perché investire su ...
Design e formazione: perché investire su bellezza, cultura e conoscenza
L’incontro “Value by Design”
Scopri di più
19 aprile 2024
Gestione strategica del cambiamento culturale ...
Gestione strategica del cambiamento culturale nel settore bancario: ruolo e competenze dei leader
Navigare le complessità organizzative e gestire le relazioni nel ...
Scopri di più
18 aprile 2024
Filiera dell’arredo: muoversi insieme per ...
Filiera dell’arredo: muoversi insieme per diventare sostenibili
Il Report annuale del Monitor del Furniture Pact analizza 4.000 ...
Scopri di più