Una storia di successo che parte dall’EMBA e arriva fino alla Dubai Opera, passando per i Coldplay

L’Alumnus di SDA Bocconi Paolo Petrocelli è stato recentemente nominato Young Global Leader dal World Economic Forum.

SHARE SU

Una carriera dedicata alla cultura, all’arte e alla musica. L’Alumnus di SDA Bocconi Paolo Petrocelli nasce come violinista ed esperto di musicologia, ma ben presto la sua prospettiva professionale si allarga ai temi del management, dell’innovazione e della leadership. Un’integrazione fondamentale che lo porterà a diventare uno dei giovani manager culturali più affermati, non solo in Italia. Infatti, oggi è Sovrintendente della Dubai Opera negli Emirati Arabi Uniti, dopo aver ricoperto diversi ruoli prestigiosi nel settore, tra cui quello di Cultural Advisor per la band Coldplay.

SDA Bocconi ha avuto l’occasione di intervistarlo e raccogliere alcuni spunti di riflessione sul settore artistico-culturale.

 

LE DUE ANIME DEL MANAGEMENT CULTURALE

Da un punto di vista professionale, il manager culturale rappresenta una figura piuttosto complessa ed articolata, in quanto capace di coniugare due dimensioni distinte ma complementari: quella intellettuale, legata principalmente alla ricerca e alla creatività, e quella gestionale-organizzativa, più strettamente fondata su capacità di progettazione ed orientata alla leadership.

 

LA CULTURA CREA VALORE (ANCHE ECONOMICO)

L’Italia possiede un patrimonio culturale e artistico straordinario. La sfida che dobbiamo affrontare oggi è quella di riuscire a proiettare con coraggio il nostro sistema culturale nel futuro. Da troppo tempo in Italia manca un dibattito serio, allargato ed intergenerazionale sulla cultura.  Si dovrebbe parlare di più di competenza e merito, di idee, visioni e strategie di sviluppo e crescita, non solo di conservazione e valorizzazione.  È fondamentale rendere le nostre istituzioni culturali più internazionali, più aperte al mondo, connesse con la società e proiettate al futuro.  Non stiamo guardando al futuro e non ci stiamo preoccupando di affiancare all’attuale classe dirigente delle nostre istituzioni culturali un gruppo di giovani manager, che nel tempo potranno sviluppare le giuste competenze per affrontare le sfide di domani. Arte, musica e teatro, dunque, non solo come occasioni di intrattenimento, ma come veri e propri asset strategici per creare nuovo valore e generare benessere e valore per la comunità tutta.

 

DALL’EMBA AI COLDPLAY

In questo senso, scuole di alto profilo come SDA Bocconi sono in grado di fornire alle nuove generazioni di professionisti strumenti avanzati per immaginare e costruire una visione di futuro nuova per tutti i settori strategici della nostra società, incluso quello della cultura. Ne è un esempio l’Executive Master in Business Administration (EMBA), un percorso di formazione capace di preparare al meglio anche i manager culturali per affrontare le sfide del presente ed anticipare quelle del futuro con consapevolezza e competenza. Personalmente, aver partecipato all’EMBA mi ha consentito prima di tutto di confrontarmi con professionisti provenienti da esperienze anche molto distanti dalla mia, permettendomi di arricchire e rafforzare il mio modo di approcciarmi alla professione e di operare all’interno del mio settore. Un’occasione preziosa per lavorare sulle idee, in un ambiente dinamico e altamente stimolante. Proprio negli anni dell’EMBA è partita anche la mia collaborazione con i Coldplay: un’opportunità questa altrettanto straordinaria, che mi ha consentito di misurarmi sul piano della creatività e dell’innovazione con una delle band più celebrate al mondo.

 

LE POTENZIALITÀ DEL VOLONTARIATO

Il sistema delle associazioni di volontariato per me rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Esistono tantissime organizzazioni che portano avanti con grande competenza e capacità una missione giusta, autentica, di valore. Personalmente ho contribuito alla nascita e allo sviluppo di diverse realtà associative, tra cui l’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco (oggi la più grande associazione all’interno del sistema Unesco al mondo), che ho co-fondato e guidato come Presidente per cinque anni. L’associazionismo e l’attivismo non offrono solo grandi opportunità per sviluppare le proprie competenze e la propria personalità, ma ci consentono soprattutto di esprimerci in quanto cittadini, dandoci dunque la possibilità di metterci a disposizione della comunità per provare a migliorarla attraverso le proprie idee, la propria determinazione e il proprio desiderio di costruire un futuro migliore per tutti.

 

Se sei interessato al tema del management dell'arte e della cultura e desideri sviluppare una carriera in questo ambito, ti consigliamo di visitare il nostro Master in Arts Management and Administration (MAMA).

Se invece hai già intrapreso una carriera in questo o in ambiti affini e sei alla ricerca di ulteriori opportunità di formazione e crescita professionale, ti invitiamo a scoprire il nostro Executive MBA (EMBA).

 

SDA Bocconi School of Management

News Correlate

01 luglio 2024
Al via il Global Leaders Program di SDA ...
Al via il Global Leaders Program di SDA Bocconi: formazione d'eccellenza per leader internazionali
Scopri di più
25 giugno 2024
L’Italia delle famiglie imprenditoriali ha ...
L’Italia delle famiglie imprenditoriali ha bisogno di governance
Idee per la crescita di SDA Bocconi - La Repubblica
Scopri di più
19 giugno 2024
Starting: cento partenze e un unico, grande ...
Starting: cento partenze e un unico, grande impatto
Il corso SDA Bocconi-CFMT
Scopri di più

Programmi correlati