Una nuova direzione per il DBA sotto il segno della continuità

SHARE SU

Giada Di Stefano, neo Direttrice DBA (Doctorate in Business Administration), ci spiega come il suo programma sia il punto d’incontro tra eccellenza accademica e pratica aziendale e offre alcuni preziosi consigli a chi sta pensando di intraprendere questo percorso.

Il DBA di SDA Bocconi offre un percorso per senior executive che unisce l'esperienza di business con l'approccio scientifico e la ricerca. Attraverso un approfondimento sistematico dei diversi ambiti della Business Administration, il programma mira a formare leader che basino le proprie strategie aziendali su solide fondamenta teoriche e metodologiche. Rivolto a professioniste e professionisti con almeno 15 anni di esperienza, il DBA si svolge in un format flessibile e modulare, consentendo un impatto formativo significativo e al tempo stesso sostenibile per le agende dei partecipanti, grazie anche all'affiancamento di un advisor personale per tutta la durata del programma e al mix di moduli virtuali e residenziali.

 

Ne parliamo con la neo Direttrice DBA e Associate Professor di Strategy, Giada Di Stefano, per un'intervista che getta uno sguardo al presente e al futuro del programma.

 

Vuole raccontarci il cammino professionale che l'ha condotta a diventare Direttrice DBA in SDA Bocconi?

Il mio percorso è iniziato proprio tra i banchi dell'Università Bocconi. Al termine degli studi, sono entrata nel mondo corporate, occupandomi di marketing per L’Oréal. Tuttavia, l'aspirazione a intraprendere la carriera accademica non ha mai smesso di affascinarmi; spinta dalla passione, ho deciso di intraprendere un dottorato di ricerca. Dopo aver completato il Ph.D., ho intrapreso la carriera accademica, prima come Assistant Professor e in seguito come Associate Professor presso l’HEC Paris per un periodo di sette anni. Nel 2019 ho avuto l’occasione di rientrare in Italia, come Associate Professor sempre in Bocconi, e quando si è presentata la possibilità di dirigere il programma DBA l’ho accolta con grande entusiasmo.

 

Questo programma rappresenta l’ideale punto di incontro tra il mondo del business e quello della ricerca e del pensiero scientifico. Per una persona come me che ha sempre avuto un forte orientamento verso la ricerca applicata e in stretta connessione con il tessuto aziendale, non poteva esserci contesto più adatto.

  

Pensa di introdurre delle novità rispetto alle precedenti edizioni?

Assumo la guida di un programma che genera già oggi grande soddisfazione nell’aula. Un programma forte che gode di ottima salute, anche grazie alla leadership dei precedenti Direttori, il Professor Marco Tortoriello che lo ha guidato per primo, ed il Professor Fabrizio Castellucci, che ne è stato eccezionale Direttore per gli ultimi sei anni. Di conseguenza, non credo il programma abbia bisogno di rivoluzioni ma piuttosto di continuità nel successo e negli ottimi risultati ottenuti.

 

Un’idea nuova in cui pensiamo di muoverci è invece quella di arricchire l’esperienza con la creazione di una community DBA che unisca ex-partecipanti e nuove leve, supportandoli lungo il percorso professionale per molto più tempo rispetto ai 3 anni del programma. Ora che siamo giunti all’ottava edizione, abbiamo la dimensione ideale come numero di partecipanti per realizzare questa visione.

 

Da cosa è scaturita l'idea di sviluppare una community DBA?

L'ispirazione nasce dalla natura distintiva di chi sceglie il nostro programma: professionisti e professioniste in una fase avanzata della propria carriera che decidono di ritagliarsi spazio per sé, per fermarsi a riflettere su qualcosa a livello più astratto, cercando di generalizzare ciò che hanno imparato, o per apprendere qualcosa di nuovo, e lo fanno sostanzialmente sacrificando il proprio tempo libero (il DBA non è un full-time, chi frequenta lo fa in continuità lavorativa e quasi sempre in ruoli ad alto tasso di responsabilità e impegno). La loro decisione di investire tempo e risorse in formazione e ricerca è emblematica di una dedizione che merita di essere valorizzata. In SDA Bocconi riteniamo che favorire la condivisione di queste esperienze, attraverso una community di cui sentirsi parte, sia un ulteriore beneficio che possiamo offrire.

 

Ha qualche suggerimento che si sente di dare a chi sta considerando di intraprendere un DBA?

Il mio consiglio primario è di selezionare accuratamente l’istituzione in cui intendono perseguire il proprio DBA. In SDA Bocconi motivo di soddisfazione per chi partecipa al programma è trovare un corpo docente di altissimo profilo, che dedica molto tempo a supportarli nella stesura dei progetti individuali. L’accesso a una faculty marcatamente “research-active” favorisce inoltre quella sinergia vincente tra il mondo pratico e quello della ricerca di cui parlavo all’inizio.

 

Desidero sottolineare anche l'importanza di avere un'idea chiara e definita del tema di ricerca, prima di iniziare un DBA. Comprendere l'ambito specifico o il fenomeno che si desidera esplorare è cruciale, non solo per chi partecipa ma anche per noi, affinché possiamo facilitare l'abbinamento più efficace tra studente e advisor, garantendo un percorso di studi ben guidato e personalizzato.

 

SDA Bocconi School of Management

News Correlate

28 marzo 2024
Le persone che partecipano alla 24ª edizione ...
Le persone che partecipano alla 24ª edizione del FIFA MASTER hanno completato con successo il modulo di Management a Milano
FIFA Master - International Master in Management, Law and ...
Scopri di più
11 marzo 2024
Il management degli acquisti e dei contratti ...
Il management degli acquisti e dei contratti in Sanità: uno sguardo di respiro internazionale
Scopri di più
28 febbraio 2024
Giornata della Formazione Manageriale: un ...
Giornata della Formazione Manageriale: un dialogo aperto sulla trasformazione sostenibile d'impresa
La Giornata della Formazione Manageriale di SDA Bocconi invita ...
Scopri di più

Programmi correlati

Programma di sviluppo manageriale modular 85° edizione Sviluppare le proprie competenze direttive e strategiche a 360 gradi
  • Data inizio
  • Durata
  • Formato
  • Lingua
  • 4 Giu 2024
  • 20 giorni
  • Class
  • Italiano

Accrescere le proprie competenze manageriali con un approccio globale all’azienda andando oltre lo stretto perimetro delle proprie responsabilità specifiche

Strategic risk management Gestire e valutare i rischi in contesti di discontinuità e incertezza
  • Data inizio
  • Durata
  • Formato
  • Lingua
  • 10 giu 2024
  • 4 giorni
  • Class
  • Italiano

Il corso fornisce principi, strumenti e logiche in grado di promuovere la gestione organica del rischio, trasversalmente alle diverse funzioni e divisioni aziendali.

Sustainability Strategy and Governance - Edizione estiva Integrare i fattori ESG in azienda
  • Data inizio
  • Durata
  • Formato
  • Lingua
  • 19 giu 2024
  • 5 giorni
  • Class
  • Italiano

Comprendere a fondo e implementare con efficacia la nuova dimensione della sostenibilità aziendale e saper realizzare un piano strategico guidato da criteri ESG.