Dal MAMA fino al FAI e al Museo Egizio, unendo passione per la cultura e spirito imprenditoriale

L’Alumna di SDA Bocconi Sara Menato ha recentemente fondato una start-up dedicata al mondo delle eccellenze enologiche.

SHARE SU

L’Alumna del Master in Arts Management and Administration (MAMA) di SDA Bocconi Sara Menato nasce come storica dell’arte, ma ben presto il suo profilo professionale si arricchisce di nuove competenze legate ai temi del management, dell’innovazione e della leadership. Dopo gli studi universitari e un’esperienza presso Sotheby’s a Londra, la partecipazione al MAMA nel 2017 le consente di ampliare la propria visione e acquisire gli strumenti giusti per diventare una giovane manager culturale, dapprima presso l’Ufficio Valorizzazione del FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano, poi in qualità di Coordinator Special Projects per il Museo Egizio di Torino. Non solo. L’esperienza in SDA Bocconi permette a Sara di rafforzare la propria attitudine imprenditoriale, aiutandola nel 2018 a fondare Sommelier Wine Box, start-up in grado di unire passione per il buon vino, tecnologia e valorizzazione del territorio e più recentemente Grapey, che sfrutta la competenza nel mondo enologico creando cosmesi dagli scarti della vinificazione.

SDA Bocconi ha avuto l’occasione di intervistarla e condividere alcune riflessioni sul mondo delle imprese culturali e della formazione manageriale.

 

TRA ARTE, MANAGEMENT E IMPRENDITORIALITÀ

L’esperienza di Menato permette di toccare con mano tutte le potenzialità di un percorso formativo e professionale che sappia unire interesse per il settore artistico-culturale, competenze manageriali e spirito imprenditoriale. Anime distinte, ma complementari per chi intende sviluppare la propria carriera nel mondo delle arti e della promozione culturale. Da una parte, infatti, la laurea e il dottorato in Storia dell’Arte hanno permesso all’Alumna del MAMA di conoscere a fondo il settore di riferimento e di sperimentare la ricerca universitaria e potersi inserire in un contesto prestigioso come quello di Sotheby’s; dall’altra, l’acquisizione di un mindset orientato alla strategia, alla creazione di nuove opportunità e alla gestione dei team le ha permesso di integrare le proprie competenze “verticali” con una visione più “orizzontale”, capace di guardare allo sviluppo dell’impresa culturale a 360 gradi e di contribuire alla più ampia messa a disposizione del patrimonio. Una figura ibrida e complessa, in grado di favorire lo sviluppo e incrementare la competitività di organizzazioni come FAI e Museo Egizio.


Museo Egizio, Torino

DAL MAMA ALLA FONDAZIONE DI UN’AZIENDA

In quest’ottica, una Scuola di alto profilo come SDA Bocconi fornisce molti strumenti che possono aiutare le persone a realizzare il proprio potenziale. Per Menato, il MAMA è stata l’occasione per dare forza alla propria vocazione professionale, portando innovazione, concretezza e nuove idee in un settore complesso come quello culturale. In primo luogo, l’Alumna ha potuto sistematizzare le proprie capacità manageriali, soprattutto per quanto riguarda la gestione delle persone e la risoluzione dei problemi. Parallelamente, l’esperienza in SDA Bocconi ha dato impulso alla sua “immaginazione” imprenditoriale, permettendole di ritenere del tutto realizzabili i suoi sogni e credere con forza nelle proprie idee e ambizioni. Ciò non solo grazie alla varietà delle lezioni e delle esperienze offerte in classe ma anche per la possibilità di stringere relazioni significative con gli altri colleghi del MAMA e con la Faculty: un’occasione preziosa per confrontarsi con professionisti provenienti da esperienze diverse, scoprire nuove intuizioni e strategie per far crescere l’industria culturale. Da qui, la decisione nel 2018 di lanciare, assieme al fratello Luca Menato, la start-up Sommelier Wine Box, azienda innovativa che sfrutta la tecnologia e la conoscenza enologica e del territorio per offrire alle persone il meglio della produzione di vino italiana e internazionale, importando in Italia il modello del wine club digitale di origine statunitense.


Museo Egizio, Torino

UN MESSAGGIO AI PIÙ GIOVANI

Ai giovani che desiderano costruire il proprio futuro nel mondo della cultura, Menato suggerisce di liberare la propria immaginazione senza porre alcun limite alle proprie ambizioni professionali, mettendo sempre al centro l’innovazione, la preparazione e la capacità di rispondere in modo intelligente alle richieste del mercato. Questa è una sfida importante soprattutto in un Paese come l’Italia, dove ancora troppo spesso si tende a credere che i settori delle arti e della cultura siano incapaci di investire nei giovani talenti e nell’innovazione. Al contrario, seguendo con determinazione il cammino segnato dalla passione e dal talento, si possono scoprire numerose opportunità di crescita e arricchimento professionali, offerte sia dal mondo delle università e delle business school sia da quello delle imprese culturali e così contribuire allo sviluppo di uno dei settori più ricchi di possibilità e gravidi di futuro.

 

Scopri di più sul MAMA e inizia subito ad accelerare la tua crescita professionale.

Museo Egizio, Torino

SDA Bocconi School of Management

News Correlate

11 dicembre 2023
Toccare il cielo con un dito grazie al GEMBA
Toccare il cielo con un dito grazie al GEMBA
Scopri di più
13 luglio 2023
Fornasetti: la strategia di un atelier tra ...
Fornasetti: la strategia di un atelier tra arte e digitale
Durante un’intervista ricca di spunti, I manager del famoso brand ...
Scopri di più
03 luglio 2023
Una storia di successo EMMS: Fiori ...
Una storia di successo EMMS: Fiori Papanastasiou raggiunge nuove vette
EMMS - Executive Master in Marketing & Sales
Scopri di più