Arexpo | SDA Bocconi School of Management

Arexpo

Il video

SDA Bocconi - Arexpo Project

SDA Bocconi - Progetto Arexpo
SDA Bocconi - Progetto Arexpo
Il progetto

Il progetto Arexpo è un tipico esempio di formazione su misura di successo nel quale il valore del contributo di SDA Bocconi è generato da:
  una visione indipendente in termini di analisi e soluzioni proposte,
  un team altamente specializzato ma anche in grado di avere una visione manageriale a 360°,
  un supporto metodologico ad alto impatto operativo.

Arexpo Spa è la società a partecipazione pubblica (Governo, Regione Lombardia e altri enti) che ha avuto il compito di gestire il futuro dell’area di Expo 2015.

Il bisogno emergente è quello di gestire una partnership pubblico-privato per una delle occasioni di sviluppo territoriale con finalità pubbliche più rilevanti nel nostro paese che può diventare un progetto-pilota per il futuro su tutto il territorio nazionale. È necessario cioè far collaborare efficacemente soggetti istituzionali e aziende private in vista di un obiettivo comune. Con il supporto di SDA Bocconi, è stato sviluppato un progetto per la realizzazione di un grande parco scientifico-tecnologico (Human Technopole) che ospiterà:

 

  •   un centro di ricerca,
  •   un campus universitario,
  •   un polo ospedaliero con rango di IRCCS.

Il progetto, che ha già avuto diversi riconoscimenti ufficiali, ha anche l’obiettivo di attrarre grandi investimenti privati che avranno un impatto determinante nella realizzazione del parco scientifico-tecnologico e nello sviluppo infrastrutturale del nostro Paese.

In fase di organizzazione del progetto SDA Bocconi ha fornito il supporto metodologico sotto il profilo economico e finanziario e ha messo a disposizione le sue competenze nella valorizzazione del real estate, aiutando anche a integrare in una società pubblica il punto di vista degli operatori privati con cui Arexpo andrà a collaborare.

Marco Carabelli, Direttore generale Arexpo: «Si sceglie SDA Bocconi, per la professionalità e l’esperienza a livello internazionale ma soprattutto per la sua capacità di integrarsi in una squadra in cui competenze diverse e complesse devono essere gestite in unitarietà».