CREDEM e SDA Bocconi per formare i professionisti della gestione del risparmio di domani

SHARE SU

Come formare i futuri leader nel wealth management? Con l’esperienza, ma anche con la formazione.

La competenza non è mai passata di moda nel wealth management, ma in un momento così difficile sono poche le banche disponibili a investire sui propri talenti per consentire loro di creare valore nella gestione del patrimonio finanziario dei loro clienti. CREDEM pensa invece che questo sia il momento giusto per far crescere le sue persone, e ha scelto SDA Bocconi per l’erogazione di un ambizioso “Executive Program for Wealth Management Leaders”, originale per contenuti e formato didattico. I contenuti sono rappresentati da tutti gli strumenti che rappresentano la “cassetta degli attrezzi” del buon wealth manager di domani: analisi del rischio, strategie di investimento, ottimizzazione di portafoglio sono posti nel concetto più ampio di un dibattito che considera in maniera centrale le nuove fonti del valore finanziario nel concetto esteso a sostenibilità e a fattori ambientali, sociali e di governance (ESG). Ma per aumentare il rapporto tra rendimento atteso e rischio degli investimenti degli italiani, e allo stesso tempo contribuire alla creazione di valore aziendale, ci vuole qualcosa di più, consentito da un formato didattico moderno e assolutamente innovativo per l’industria finanziaria, che contempla Lab manageriali su tematiche di leadership, imprenditorialità e comunicazione assieme ad occasioni in cui sono i Top Manager del gruppo a svolgere co-docenza assieme ai docenti di SDA Bocconi.

Saranno oltre 30 tra private banker, manager e specialisti dell’area wealth management i professionisti del Gruppo Credem, , che parteciperanno al percorso formativo realizzato da SDA Bocconi School of Management per il Gruppo con l’obiettivo di formare gli esperti della gestione del risparmio di domani.

Tale iniziativa è in linea con la strategia del Gruppo Credem di costante investimento sulle persone, con l’obiettivo di creare valore sia per chi opera nel Gruppo sia per i risparmiatori che possono fare affidamento su competenze solide ed aggiornate dei professionisti della gestione dei patrimoni familiari ed aziendali.

“Investire in percorsi di formazione di così elevato standing”, ha dichiarato Lucio Igino Zanon di Valgiurata, Presidente Credem, “rappresenta un fattore di sviluppo strategico determinante per costruire un modello di consulenza sempre più all’altezza dei bisogni dei clienti ed in linea con gli importanti cambiamenti in atto dello scenario sociale ed economico. La complessità del contesto generale impone una riflessione molto articolata sul futuro e sulle professionalità che dovranno interagire con i clienti. Nel mondo del risparmio gestito e della consulenza si sta assistendo ad un’importante evoluzione che coinvolge non solo gli aspetti relativi alle competenze tecniche ma anche quelle relazionali e di leadership. Partendo da queste considerazioni, la nostra intenzione è preparare i manager del futuro anche grazie ad innovative metodologie di formazione e di crescita professionale come quelle previste dal percorso che prenderà il via nei prossimi giorni”, ha concluso Zanon.

“Ci fa molto piacere lanciare questo programma, pensato e realizzato su misura in collaborazione con SDA Bocconi che ci ha messo a disposizione docenti ed esperienza di assoluto rilievo e prestigio nel panorama italiano e non solo”, ha commentato Paolo Magnani, Direttore Centrale Credem e Coordinatore Area Wealth Management del Gruppo. “Abbiamo lavorato a lungo per costruire un percorso didattico sfidante e completo da offrire ai nostri migliori talenti per mettere il nostro Gruppo in condizione di continuare a essere leader e crescere nell’ambito dell’asset e wealth management”.

“L’investimento sulle persone e sulla loro crescita professionale e personale è sempre stato uno degli obiettivi più importanti del nostro gruppo”, ha aggiunto Stefano Pilastri, Vice Direttore Generale Credem e Coordinatore del Polo Private Banking del Gruppo. “Crediamo che un’iniziativa come questa Wealth Academy non sia solo un corso ma un percorso di sviluppo e job rotation per costruire le figure di riferimento nel wealth management per il nostro futuro”.



SDA Bocconi School of Management

News Correlate

19 ottobre 2021
Salvare il pianeta rimanendo con i piedi per ...
Salvare il pianeta rimanendo con i piedi per terra tramite l’utilizzo strategico della finanza
EMF - Executive Master in Finance C-Suite Forum
Scopri di più
06 ottobre 2021
Donnet: senza leadership non c’è cambiamento
Donnet: senza leadership non c’è cambiamento
EMF - Executive Master in Finance Leader Series
Scopri di più