Lo shock demografico (forse) inaspettato

SDA Bocconi Insight - Consumi & Costumi

SHARE SU

Siamo troppi sul pianeta e questo porta inevitabilmente all’apocalisse: questa narrazione è smentita da un recente report Ipsos da cui emerge che il trend di crescita della popolazione mondiale non è fuori controllo come spesso si è affermato. Oggi siamo in 7,8 miliardi di persone e nel giro di qualche decennio saremo 8,5 miliardi, dopodiché comincerà il declino demografico.

Sorprendente, ma fino a un certo punto, se si considera che le forze motrici del declino sono già in atto e percepibili in diversi aspetti della vita quotidiana. Naturalmente la pandemia fa la sua parte e potrebbe rendere più veloce il declino demografico: la popolazione stava già diminuendo in 20 Paesi prima della pandemia e le previsioni indicano che gli effetti del Covid-19 porteranno al declino demografico 30 o più Paesi entro il 2050 o anche prima.

La questione non tocca solo i Paesi sviluppati come l’Europa occidentale e alcuni Paesi asiatici, ma anche – e qui forse c’è la sorpresa maggiore – i mercati in via di sviluppo.
Le implicazioni in termini di politiche pubbliche e strategie di mercato sono notevoli.



APPROFONDISCI SU SDA BOCCONI INSIGHT>>

News Correlate

11 gennaio 2022
Paese sano in corpore (in)sano
Paese sano in corpore (in)sano
SDA Bocconi Insight - Consumi & Costumi
Scopri di più
30 novembre 2021
Media e informazione: alla ricerca della ...
Media e informazione: alla ricerca della fiducia smarrita
SDA Bocconi Insight - Consumi & Costumi
Scopri di più
19 novembre 2021
Piano Transizione 4.0: un’occasione da non ...
Piano Transizione 4.0: un’occasione da non perdere
SDA Bocconi Insight - Sotto la Lente
Scopri di più