L’economia del confinamento e il suo impatto sulla distribuzione

SDA Bocconi Insight - Sotto la lente - a cura di K. Zaghi

SHARE SU

Nel considerare l’impatto della pandemia da Covid-19 sul mondo della distribuzione, tante sono le domande che giungono alla mente e ancor di più le possibili risposte stimolate dai modelli predittivi che affollano i media tradizionali e i social network.Quello su cui tutti sembrano essere d’accordo è che le ricadute sul sentiment dei consumatori e sulle loro abitudini d’acquisto avranno un orizzonte temporale ben più ampio di quelle epidemiologiche. Tra queste, val senz’altro la pena soffermarsi con grande attenzione sulla crescente diffusione del fenomeno della cosiddetta «economia rinchiusa» o «economia del confinamento», ovvero legata all’on demand, a quanto è ordinabile via internet e consumabile a casa.

 

Già in crescita prima dell’emergenza Covid-19, la shut-in economy sembra, infatti, destinata a radicarsi nelle nostre abitudini. L’aspetto che maggiormente fa riflettere è che se prima l’home delivery sembrava prerogativa delle aziende più grandi, ora il nuovo canale pare aver offerto una possibilità di sviluppo anche alle filiere più frammentate, con piattaforme online che organizzano la consegna di prodotti freschi – ma che gestiscono anche servizi di cura della persona direttamente a casa – così da evitare le code infinite nei punti vendita fisici (soprattutto nella grande distribuzione).

 

APPROFONDISCI SU SDA BOCCONI INSIGHT>>

News Correlate

06 luglio 2020
Alle fonti della felicità (e dei consumi)
Alle fonti della felicità (e dei consumi)
SDA Bocconi Insight - Consumi & Costumi - M. C. Ostillio
Scopri di più
20 giugno 2019
Strategia di vendita. C'è posto per il ...
Strategia di vendita. C'è posto per il digitale
Commercial Excellence Lab
Scopri di più

Programmi correlati