Con il volante tra le mani per studiare il caso FCA

SHARE SU

LE CLASSI DELL'MBA FULL TIME AL CENTRO PROVE FCA DI BALOCCO PER UNA LEZIONE SPECIALE: IN AULA CON IL COO EMEA ALFREDO ALTAVILLA E IN PISTA CON I COLLAUDATORI DELLE AUTO

Ci sono molti modi di approfondire i casi aziendali: lo si può fare in aula, magari con la testimonianza dell’azienda, oppure lo si può fare a casa dell’azienda stessa, con la possibilità di confrontarsi vis-à-vis per una giornata con il chief operating officer Emea su molti degli aspetti aziendali. È ciò che è successo alle due classi dell’MBA Full-Time di SDA Bocconi, invitate da FCA al Centro sperimentale di Balocco (Vercelli) per discutere con Alfredo Altavilla, coo Emea del gruppo, del modello organizzativo e delle strategie dell’azienda. La testimonianza del coo si è inserita all’interno di una lezione del corso Mba Organization design in the information age di Ferdinando Pennarola.

Un modo diverso di fare didattica, a metà tra lezione frontale e visita aziendale: “Poter affrontare il caso FCA direttamente in azienda, avendo la possibilità di potersi confrontare, anche in maniera informale, con chi ha seguito tutto il passaggio fino alla definitiva fusione in FCA, è stata un’esperienza molto utile”, spiega il professor Pennarola. “Solo a casa dei protagonisti si ha veramente modo di apprezzare tutta la complessità di un’operazione del genere”.

Un’occasione per capire meglio anche le strategie Emea del marchio dalla viva voce di Altavilla, “che con noi è stato molto aperto e schietto”, racconta Peter White, studente britannico dell’MBA. “Ascoltando la sua testimonianza nel suo ’habitat’, confrontandoci con il suo gruppo di lavoro, l’esperienza è stata molto più completa”. Concorda Fabio Ansaloni, altro studente del corso: “È un altro modo di fare lezione. Il valore aggiunto è che non è una dinamica d’aula ma non è neanche una dinamica di visita aziendale”.

A fine giornata, messi via i libri e infilato il casco, gli MBA hanno avuto modo di testare in pista e fuori strada alcune delle auto del gruppo: “La pista è divertente, ma solo per noi ospiti è un luogo ludico. Per chi produce auto è il luogo dove si testano per migliaia di chilometri le vetture prima che siano immesse sul mercato. Fare lezione anche in pista permette di apprezzare pure questo aspetto”, conclude Pennarola.

 

Fonte: ViaSarfatti25

News Correlate

06 febbraio 2023
Nuovi partner, dialogo con le nuove ...
Nuovi partner, dialogo con le nuove generazioni e supporto alle startup di moda sostenibile e circolare sono le novità del Monitor for Circular Fashion 2023
Al via il terzo anno di attività dell’Osservatorio
Scopri di più
27 gennaio 2023
In filiera si vince: la buona governance ...
In filiera si vince: la buona governance delle imprese più grandi fa crescere anche quelle piccole
Secondo il rapporto 2023 del Corporate Governance Lab, se le ...
Scopri di più
23 dicembre 2022
Formare i leader di domani
Formare i leader di domani
SDA Bocconi Insight - Scaffale - E. Baglieri
Scopri di più