Osservatorio Wine Management | SDA Bocconi

Osservatorio Wine Management


L'Osservatorio Wine Management  di SDA Bocconi analizza e monitora la competitività del vino italiano e l’evoluzione dell’Italian Style nel mondo, in relazione al mercato food & beverage. Uno scenario in cui il vino si pone come assoluto protagonista, sotto più punti di vista:

 

  • riproduce i caratteri tipici del Made in Italy, sia a livello nazionale che internazionale
  • rappresenta un’icona universale, capace di trainare l’intero sistema Paese
  • esalta le caratteristiche del territorio italiano e l’autenticità dei prodotti.

 

Il mercato di oggi vede il vino italiano prevalere rispetto ad altri prodotti, perché esalta i territori da cui proviene ed è capace di rispondere a obiettivi di diverso tipo:

 

  • qualitativi
  • quantitativi
  • di fatturato
  • di redditività.
Perché l'Osservatorio Wine Management

L'Osservatorio Wine Management si propone di affiancare le aziende vinicole del nostro Paese nella sfida dell’internazionalizzazione.

 

Come? Coinvolgendo organizzazioni private, imprese e istituzioni della filiera vinicola in un processo di sviluppo e di ricerca.

 

Sono diversi i temi toccati. Ad esempio, brand identity, posizionamento di mercato, organizzazione della filiera e delle attività di ampliamento di business, tendenze di consumo e segmentazione dei mercati, dinamiche e fasce dei prezzi, struttura dei costi e analisi della produttività, struttura e strategie dei canali distributivi.

Le Attività

L'osservatorio monitora lo scenario internazionale dei consumi e la competitività dell’offerta italiana attraverso: indagini qualitative condotte su campioni di millennials, per comprendere meglio lo scenario del domani, attraverso il parere del consumer del futuro; analisi dei modelli di business e delle strategie di marketing dei principali produttori di vino attuali; panel con i più importanti opinion leader a livello internazionale, in collaborazione con ICE - Italian Trade Commission, per comprendere la percezione del vino italiano sui mercati esteri.



L’osservatorio offre supporto specialistico per la crescita di tutti i protagonisti della filiera. In particolare: rapporti di ricerca, anche online; benchmark e potenziale competitivo dei mercati; workshop tematici di aggiornamento e approfondimento; report dei mercati per il monitoraggio delle azioni.



Tra le attività collaterali promosse dall'Osservatorio Wine Management di SDA Bocconi ci sono poi diverse esperienze di formazione. Ad esempio, la realizzazione di corsi tematici in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommellier – tre giorni di food & beverage marketing.

Gli Eventi

L'Osservatorio Wine Management di SDA Bocconi organizza ogni anno eventi, in cui si affrontano i principali aspetti d’attualità del mercato vitinicolo. Ecco i più recenti:

 

2018

  • La varietà è ricchezza? Il valore del vino italiano fra brand, prodotti e territori 
    Panelist: Alessandro Minichilli (director of research,“Claudio Dematté” Corporate and Financial Institutions Division), Andrea Rea, Armando Cirrincione, Roberta De Sanctis, Guia Pirotti (Osservatorio Wine Management di SDA Bocconi), Anna Flavia Pascarelli (dirigente ufficio agro-alimentare e vini - agenzia ICE), Emilio Pedron (amministratore delegato – Cantine Bertani), Riccardo Ricci Curbastro (presidente Federdoc), Mauro Coatti (Head of Technical Support - Syngenta Italia S.p.A.), Piero Garbellotto (amministratore delegato - G & P Garbellotto S.p.A.), Giovanni Saudati (sales director - O-I S.p.A.).

 

 2017

  • Il consumatore assente dallo scaffale: il vino oltre il binomio prodotto-prezzo

Panelist: Alessandro Minichilli (Director of Research, Claudio Dematté Corporate and Financial Institutions Division), Andrea Rea, Armando Cirrincione, Roberta De Sanctis, Guia Pirotti (Osservatorio Wine Management di SDA Bocconi), Raffaele Boscaini (direttore marketing Masi Agricola S.p.A.), Gianluca Gargano (presidente - Velier S.p.A.), Paolo Graziani (direttore acquisti Coop consorzio nord ovest), Guido Iannone (general manager - Nuceria Group), Claudio Lepore (sales manager – Guala Closures), Fabio Mureddu (imprenditore - Mureddu Sugheri), Federico Pinna (founder – Foodation).

 

  • La via italiana per la leadership internazionale: la prospettiva del vino

Panelist: Armando Cirrincione, Roberta De Sanctis, Andrea Rea (Osservatorio Wine Management), Beppe Soda (Dean SDA Bocconi), Giorgio dell’Orefice (giornalista Sole24ore), Luca Bianchi (capo dipartimento della qualità agroalimentare - Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali), Raffaele Borriello (direttore generale Istituto di servizi per il Mercato agricolo alimentare), Sandro Boscaini (presidente Federvini), Riccardo Cotarella (Presidente Assoenologi), Antonio Rallo (presidente Unione Italiana Vini), Michele Scannavini (presidente ICE -  Italian Trade Promotion Agency).

La nostra squadra

Il Osservatorio Wine Management di SDA Bocconi è guidato da un Advisory Board formato da:

 

  • Michele Scannavini presidente ICE - Italian Trade Promotion Agency
  • Ernesto Abbona, presidente UIV – Unione Italiana Vini
  • Sandro Boscaini, presidente Federvini
  • Riccardo Cotarella, presidente AIE – Assoenologi
  • Raffaele Borriello, direttore generale ISMEA
  • Ministero delle politiche agricole alimentari – Mipaaf.

 

Lo Steering Committee, invece, è guidato da Andrea Rea, responsabile scientifico. Al suo fianco, i docenti Armando Cirrincione, Roberta De Sanctis e Guia Pirotti

Sponsor

Il Osservatorio Wine Management di SDA Bocconi può contare sulla partnership di numerosi sponsor:

 

  • Guala Closures Group
  • Syngenta
  • Glass of Life
  • Mureddu Sugheri
  • Nuceria group
  • Garbellotto
  • Banca centro padana.

Pubblicazioni

  • “Il Marketing del Vino in Italia” (A. Rea) in “Il vino istruzioni per l’uso 2nda edizione” - Partesa Editore 2013
  • “La sistemicità presupposto del valore della marca territoriale. Un’analisi sul mondo del vino Made in Italy” (A. Rea e S. D’Antone) - Sinergie n. 83/2010
  • “Scenari di Marketing del vino: una prospettiva al femminile” (a cura di A. Rea) - Franco Angeli 2009.
Testimonianze

2017

  • Franciacorta 2027: “Un dibattito per progettare il futuro” – L’Albereta, Franciacorta
  • 1° Milano marketing festival: “La marca Italiana nel mondo” – Milano
  • Follo Artù: “Il vino italiano nel mercato globale” – Milano
  • Grape quality agreement community: “Orientamenti strategici delle aziende italiane” – Verona

 

2018

  • Istituto agrario di San Michele all’Adige: “I grandi vini italiani, un patrimonio da conservare e da valorizzare, San Michele all'Adige - Fondazione Mach
  • Consiglio direttivo nazionale Unione Italiana Vini: “Il valore del vino tra brand privati e territoriali” – Cantine Frescobaldi.
Media
  • “Brand Aziendali o Territoriali DOP. Su chi è meglio puntare?”
  • “trebicchieri - Gambero Rosso”, 10/05/2018. “Il presidente dell’Unione Italiana Vini, Antonio Rallo, è intervenuto al workshop organizzato da SDA Bocconi, School of Management e Osservatorio Wine Management (OWM) intitolato “La via italiana per la leadership internazionale” parlando del vino italiano” – “Cno-Webtv.com”, 31/03/2017.
  • “Biodiversità in vigna: per Rallo l’elemento di forza del vino italiano” – “Enolo.it”, 30/03/2017.
  • “Le sfide del vino taliano: puntare sulla varietà e sui mercati di Usa e Cina” – “Sole24ore”, 30/03/2017.
  • “Rallo: la varietà dei nostri prodotti è ricchezza da promuovere facendo sistema” – “UIV”, 29/03/2017.