Testimonianze


  • Andrea Pauletti - Italiano

    Direttore Amministrativo, Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione - Motta di Livenza (TV) EMMAS 2016

    Sono arrivato in classe certo delle mie esperienze e sicuro delle mie idee, ho imparato la ‘relativizzazione’ bocconiana, che parte dalla certezza che una decisione non è mai ‘quella giusta’, non è mai assoluta ma dipende dal contesto e da ciò che si vuole ottenere dopo aver compiuto un’attenta analisi strategica. Ho appreso un metodo di approccio alla realtà declinato con un linguaggio che ormai è divenuto abituale e che ho definito con l’attenzione in classe, con lo studio a casa e con il confronto con i compagni di corso.
    Abbiamo costruito, in un clima di collaborazione e piacevole complicità con i docenti e i compagni di corso, una serie di chiavi di lettura e di strumenti per poter dirigere un team, un’azienda o un’organizzazione in grado di dare valore alla sanità, senza partire da idee precostituite, ma con la voglia di delineare le soluzioni migliori adattate all’ambiente che siamo chiamati a vivere.

  • Michele Alzetta - Italia

    Direttore del Pronto Soccorso SUEM EMMAS 2015

    EMMAS mi ha fornito una serie di nuove chiavi di lettura della realtà professionale in cui vivo, con la possibilità di capire i fenomeni in un orizzonte più ampio. La diversa prospettiva e gli strumenti di lavoro forniti mi hanno consentito di formulare nuove ipotesi che ho potuto mettere in pratica per affrontare problemi organizzativi della mia realtà in un momento particolarmente impegnativo. Infine, lo scambio continuo con professionisti giovani e anziani di vari settori della sanità è stato molto stimolante ed ha consentito la nascita e lo sviluppo di rapporti umanamente e professionalmente significativi.

  • Daniela Mortello - Italia

    Dirigente Regione Liguria, Servizio Pianificazione e Programmazione delle Politiche Sociali Integrate EMMAS 2015

    La partecipazione ad EMMAS è stata un'esperienza importantissima sia sul piano personale che professionale.
    Le diverse discipline sono organizzate in modo complementare tra loro per offrire una visione a 360° utile a chi si cimenta quotidianamente su dimensioni economiche, giuridiche, gestionali, organizzative, strategiche, applicate al campo delle politiche sanitarie e sociali.
    Il clima e il rapporto con  docenti e altri partecipanti al master è stato particolarmente piacevole, mi sono  sentita parte di una "comunità" e non sono mancati momenti di incontro e di festeggiamenti ad alleggerire l'impegno richiesto.
    EMMAS mi ha messo in contatto con altri colleghi che operano a livello dirigenziale in diverse realtà italiane permettendomi di conoscere contesti istituzionali e organizzativi diversi e di mantenere con alcuni di loro proficui rapporti di collaborazione e di scambio reciproco, oltre che di amicizia.
    La conciliazione tra lavoro, famiglia e master è possibile...con un po' di buona volontà e sacrificio, ma ne vale veramente la pena.
    Nella mia personale esperienza, forse per caso o per fortuna, il titolo di EMMAS mi ha permesso di ottenere riconoscimenti professionali che attendevo da tempo.

  • Maria Luisa Muzzini - Italia

    DIRETTORE DEL DISTRETTO DI CASTELNOVO NE’ MONTI- AUSL RE EMMAS 2015

    Il Sistema Sanitario che vorrei è quello uscito dall’ Aula di EMMAS XIV: provenienti da tutta Italia, da Bolzano  a Catania  a Sassari, dal pubblico e dal privato, dal sanitario e dal  sociale,  abbiamo tutti condiviso la voglia di migliorare, di essere al passo con i tempi, di creare una sanità di valore, abbiamo  imparato ad utilizzare gli strumenti manageriali sempre all’avanguardia che SDA Bocconi ci ha messo a disposizione, abbiamo tutti condiviso  l’entusiasmo di confrontare  le nostre  conoscenze e capacità per creare progetti di eccellenza, abbiamo incontrato professionisti e realtà all’avanguardia, abbiamo ripreso a sperare che forse è possibile costruire insieme una sanità equa,  efficace e sostenibile.

    Grazie EMMAS!

  • Franco Dolcini - Italia

    EMMAS 2015

    Ho avuto il piacere di frequentare Emmas dopo varie esperienze dirigenziali, coronando così il mio percorso di formazione. Vivere un'esperienza formativa così completa, trasversale e integrata con la realtà sociale, mi ha permesso innanzitutto di mettere ordine nel mio mondo, di consolidare e arricchire saperi e competenze, ma soprattutto di cogliere le profonde trasformazioni della società e del pianeta sanità che i docenti Emmas hanno saputo individuare e trasmetterci con la loro professionalità, il loro entusiasmo e tanta, tanta simpatia.

  • Carolina Cappa - Italia

    EMMAS 2014

    Ho scelto Emmas per ampliare le mie competenze professionali e per poter avere visione e conoscenza della sanità in tutte le sue sfaccettature. Emmas mi ha fornito oltre a nuovi strumenti di lavoro, un atteggiamento proattivo sia nel gestire il quotidiano che nel programmare il futuro.

  • Luca Miceli - Italia

    EMMAS 2014

    Grazie ad EMMAS ho capito che la crisi può essere un'opportunità per migliorare l'organizzazione che ci circonda se siamo dotati degli opportuni strumenti manageriali, tenendo sempre a mente l'aforisma galileiano "Misura ciò che è misurabile e rendi misurabile ciò che non lo è".

  • Valeria Latorre - Italia

    EMMAS 2013

    L'esperienza EMMAS mi ha permesso di osservare il mondo della sanità da un'altra prospettiva. Solo una visione globale delle sue sfaccettature mi ha fatto comprendere le complesse sinergie che lo governano. Il percorso formativo ed il continuo confronto con le diverse figure professionali hanno stimolato il mio entusiasmo orientandomi ad un approccio proattivo al miglioramento della sanità e fornendomi nel contempo gli strumenti operativi necessari. Mi sento di consigliare ai giovani medici, con ambizioni manageriali oltre che cliniche, EMMAS la cui spendibilità è assicurata sia nell'immediatezza, sia nel lungo termine.

  • Micaela Abbinante - Italia

    EMMAS 2013

    Ho scelto EMMAS perchè ho voglia di vivere in maniera creativa ed innovativa il mio ruolo attuale in azienda ma anche perchè ho desiderio di crescere e di interpretare in modo nuovo il ruolo che posso avere nel Sistema Sanitario Nazionale. Mi porto dall'esperienza EMMAS una passione rinnovata e la voglia di utilizzare tutte le leve possibili della gestione amministrativa per permettere al sistema sanitario di crescere.